Si può studiare con Amore? A scuola non l’ho mai ritenuto possibile.

Ciao,

da tanto che non scrivo, ma va bene così, lo faccio solo quando parte dal cuore 🙂 

Oggi, ho ripreso a studiare i miei libri.

Mi piace aggiornarmi, sapere cose nuove, e spesso adoro anche rileggere cose vecchie…

Scopro sempre qualcosa che non avevo notato prima.

Lo dico in tutta sincerità, sia a scuola che all’università, studiare per me era una palla al piede.

Sbuffavo ancora prima di entrare nella stanza. Rimandavo tutto all’ultimo. Che faticaccia vivere in quel modo. 

Tutto fino a quando ho finalmente capito cosa amo veramente, e da allora non ho mai smesso.

Ora, mi dichiaro ufficialmente “ secchiona” ahahah! Si si, io, quella che appena il “prof” si girava di spalle rideva senza avere più ossigeno in corpo… si si, proprio io che alla lezione di diritto del lavoro all’università, faceva l’imitazione del professore centenario immortale che bocciava pure Gesù Cristo.

Oggi sono sempre la stessa, amo ridere più di ogni cosa, mi fa stare benissimo.

Ho 43 anni , tanta esperienza di vita, ma dentro di me c’è sempre la Giusy dei tempi scolastici che appena poteva, marinava la scuola mangiando le patatine con la sua amica di banco, al parco più lontano da casa ( tanto i miei li non ci sarebbero mai andati). Non ero proprio un buon esempio ahahah!

Ridevamo per niente, anche per una capigliatura scompigliata di un passante, risate inarrestabili da dolori ai muscoli addominali. 

Dopo 20 anni, oggi, aggiungo, che oltre alla parte più bella e comica di me, c’è quella del progresso, della scienza, della curiosità di come è fatta davvero la vita in tutti i suoi aspetti.

È pazzesco, ma negli ultimi tempi, ho sentito dire da qualcuno appartenente alla massa, che studio troppo, che di “conoscenza non si mangia”, che con il troppo studio la testa va in fumo e che i libri rubano tempo. Ma che diavolo dicono??? Pensate… la fuori, ancora ci sono persone che la pensano cosi.

I libri mi hanno regalato il tempo migliore che potessi vivere su questa terra!

Penso che chi mi ha detto queste cose, non ha capito nulla, né della conoscenza e né dell’Amore che si può provare per il “sapere”. Il mio lavoro è la mia vita, è molto diverso da chi cerca un modo per guadagnare una pagnotta. Sta qui tutta la differenza! 

Come dice il titolo di un libro di Bob Proctor, esperto in successo finanziario, “Non è questione di soldi”. Io SONO, punto.

Se con la conoscenza non si mangiasse, in che modo allora saremmo arrivati a una civiltà moderna, dove un farmaco ti salva la vita da un’infezione? Come mai il cibo che si mangia non procura intossicazione o vermi in pancia? 

Cosa ha permesso il fatto di poter camminare per strada senza che necessariamente ci sgozzino a sangue mentre compriamo la cipolla al supermercato? (tranne che per quei fatti criminosi penalmente rilevanti, ma che non sono di uso e costume libero di una civiltà occidentale).

Chi ha creato il web oggi ? Chi ha indirizzato le coscienze verso la salute, i diritti umani, il progresso?

Di certo non uno che dice che di conoscenza non si mangia.

Se oggi abbiamo tutto questo, è perché un giorno quel qualcuno, ha preso i libri e non si è accontentato, ha iniziato a impegnarsi in qualcosa, era curioso di scoprire il mondo, essendo spesso deriso.

Beati coloro che saranno derisi, allora!

Ben venga colui che non è compreso dalle masse, che CREDE E VEDE COSE che gli altri non hanno ancora la consapevolezza di avere dentro il loro cuore.

Puoi solo vedere nell’altro cosa hai tu dentro! Né più né meno.

Lo studio o la ricerca della sapienza, è amore per la vita, e chi non ama il sapere, non ama la vita stessa.

Perciò, se oggi devi studiare e ti pesa, pensa a quello che ho scritto qui.

Quel libro è un seme che prima o poi farà il suo frutto… e ti assicuro che non solo ci mangerai tu, ma il mondo intero. 

Buona e felice giornata <3

Se ti piace ciò che ho scritto, condividi se ti va 🙂 , se non lo fai, io sarò felice lo stesso!

Giusy 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.