Sono contro ogni forma di violenza, ma a volte occorre spaccare i muri per essere ascoltati. 

In questa incresciosa situazione Europea anche le forze dell’ordine sono “vittime“ di questo sistema. 

Facile fare la guerra seduti in poltrona usando le vite degli altri non credi ? 

Così come tutte quelle “missioni di pace” dove muoiono i nostri mariti e fidanzati . 

Non c’è più l’ intenzione di abbassare la testa, spero, perché ogni volta che lo fai nel tuo quotidiano, quando ti impediscono di parlare, quando ti truffano, quando un capo ti umilia, quando ti mancano di rispetto, quando sei costretto a recitare una parte, o quando permetti agli altri di sopraffarti, o di accontentarti delle briciole, stai consentendo al tiranno di farla franca e annientarti. 

Dipende tutto da noi, questa è la soluzione. 

E che ognuno possa davvero sviluppare una grande “intelligenza sociale” e “individuale”, che fino ad ora è stata non so dove.

L’hanno rapita i poteri forti e  l’hanno sostituita con una cascata di violenze finanziare ed umane. 

Non si può pensare di aiutare bene una mente se è costretta a vivere nella “malattia sociale”.

Molte persone vivono male non perché hanno problemi mentali, ma perché è il COME si vive che fa ammalare.

Senza soldi e senza diritti, ma come puoi sentirti?  

Sei Zero nel sociale e lo diventi anche con te stesso se non hai mai lavorato sulla tua identità, che è preziosa e di valore.

Ma se non hai questa consapevolezza, che può farti Rinascere, sei condannato ai voleri di chi comanda, non della tua mente e del tuo cuore.

Solo se alzi la testa puoi vedere la Luce, a testa bassa non la vedrai mai! 

La mente non può essere staccata dal collettivo.

Se vivo in uno stato di soppressione seppur invisibile, o se sono sfruttata in qualche modo o umiliata nella dignità della mia persona, avrò contraccolpi credendo che sia tutta colpa mia. 

Se viene sovvertito lo stato di diritto, anche la coscienza individuale e collettiva ne subiscono lo stesso destino. 

E se la coscienza collettiva vive nel caos, anche io sarò immersa nello stesso brodo, me lo porterò a casa, nella mia mente, nel mio cuore e in tutti i settori della mia vita. Ed è un circolo vizioso senza fine, a meno che me ne accorga. 

Come ho detto prima, non è colpa Tua, ma lo è nel momento in cui decidi di subire e di non svegliarti. 

Svegliarsi, in questa società costruita per i “senza anima”, per chi vuol solo far soldi, ha un costo. 

Forse per questo molti decidono di tacere. 

Se inizi ad urlare, a comunicare il tuo dissenso, mentre tutti scelgono di belare, è probabile che sarai criticato, sarai un esaltato, un complottista, un razzista, un esaurito, e sarai un folle come ai tempi del magnifico Giordano Bruno, morto il 17 febbraio del 1600 a Campo dei Fiori, Roma, bruciato vivo sotto gli occhi di una folla ignorante, perché considerato eretico.

Ancora brucia questa grande colpa in tutte le coscienze, sono passati più di 400 anni. Giordano Bruno, eroe della libertà di pensiero, che pagò tale libertà con la sua stessa vita. 

Di sicuro se ho vissuto altre vite, sento di essere stata uccisa anche io per questo, ecco perché sono di nuovo qui, non smetto di parlare da secoli 😀 e mai smetterò! È la mia promessa su questa Terra, anche se non sono immensa come Giordano Bruno 🙂

Ed ancora nelle più profonde viscere umane, esiste il mostro della prigione del libero pensiero, ora più che mai, miei cari amici italiani ed europei.

Ho notato che anche molti miei colleghi scelgono di pensare solo al loro business, pur conoscendo tutto ciò che accade intorno.

Tacciono, non pubblicano cosa pensano, hanno paura di perdere i fans :D, o pretendono di insegnare a fare gli imprenditori dall’estero. Fatelo qui, please, in Italia, e forse vi credo.

Per carità, libero pensiero, o forse sono io che non so tacere…Mah!

Tutte queste prediche mentre siete nei paradisi fiscali… per favore, silenzio.

Dunque, senza voler continuare a fare la “complottista sociale” dico che continuare a dormire o tacere, o peggio, NON CONOSCERE la realtà circostante, è la strada giusta per andare di faccia, naso  e denti contro il muro.

Il mio motto è che la “Conoscenza ci salverà”, che la “Conoscenza di Se è libertà” e senza intelligenza sociale e individuale tutto questo diventa un sogno per pochi.

Tu da che parte stai? Io con Giordano Bruno, ora e sempre nei secoli…

 

P.s : se ti piace il mio articolo “sovversivo” condividilo o lascia un tuo commento 🙂 Alla prossima, Smack!!

Giusy